Gentile Cliente, per consentirti un utilizzo ottimale del nostro Shop, ci serviamo di Cookies per la fornitura dei nostri servizi. Con l’utilizzo acconsenti all’impiego di Cookies. OK Scopri di piú
Hai necessità di contattarci?

Siamo disponibili durante gli orari di apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle 19:00. Ti assistiamo volentieri.

Hotline+39 0236000015
/it/callback
  • FLYERALARM Store Bolzano
    Via G. Galilei, 8a
    39100 Bolzano

  • FLYERALARM Store Milano
    Corso Lodi 50
    20139 Milano

    Orari d'apertura:
    da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 18

    Abbiamo la soluzione perfetta per te. Vieni a farci visita, ti attendiamo con gioia!
Notizie attuali
Visualizza notizie precedenti
CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DELLA FLYERALARM SRL PER IMPRENDITORI
 

Scarica PDF


Articolo 1 –  Premesse e definizione

1.1 I beni e servizi oggetto delle presenti Condizioni Generali sono posti in vendita da Flyeralarm S.r.l con sede in 39100 Bolzano, via G. Galilei n. 8a, iscritta presso la Camera di commercio di Bolzano al n. 183 13 3 del Registro delle imprese, codice fiscale e partita IVA n. 02540810211, di seguito indicata «Flyeralarm».
1.2 Con l'espressione «Cliente» o «Imprenditore» si intende la persona fisica o giuridica che agisce nell’esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale.

Articolo 2 – Oggetto del contratto, Lingua

2.1 Tutte le forniture, le prestazioni e le offerte di Flyeralarm effettuate per mezzo del negozio on-line “Flyeralarm” (di seguito denominato anche solo “webshop”) si intendono esclusivamente sulla base delle presenti condizioni generali, ad eccezione dei cosiddetti “ordini layout”.
2.2 Le condizioni contrattuali proposte dal Cliente non hanno validità alcuna, anche in caso di mancata espressa contestazione da parte di Flyeralarm; il silenzio di Flyeralarm non può essere mai interpretato come assenso o tolleranza.
2.3 I contratti con i Clienti si intendono conclusi esclusivamente in lingua italiana o tedesca: in caso di contrasto tra le due versioni, prevale quella italiana. Nel dubbio anche per le condizioni generali di contratto è valida la versione italiana..

Articolo 3 – Conclusione del contratto

3.1 I prodotti e servizi presentati sul webshop rappresentano solo un invito alla trasmissione di offerte ai sensi e per gli effetti dell’articolo 1336 c.c. non costituiscono quindi né offerta né proposta vincolante. Resta nella discrezionalità di Flyeralarm ogni decisione in merito all’accettazione delle eventuali proposte formulate dal Cliente.
3.2. Con la compilazione di un ordine nel webshop (che richiede il preventivo login e l’accettazione delle presenti Condizioni Generali di Contratto), il Cliente trasmette un’offerta vincolante per l’ordine del relativo prodotto/dei relativi prodotti. Il Cliente è vincolato alla sua offerta sino al decorso del terzo giorno lavorativo successivo al giorno di trasmissione dell’offerta.
3.3. Flyeralarm trasmette al Cliente subito dopo il ricevimento dell’offerta una conferma a mezzo e-mail di ricevimento dell’offerta, che costituisce contestuale accettazione della stessa.
3.4. I rapporti tra Flyeralarm e Cliente sono regolati esclusivamente dal contratto concluso per iscritto, anche a distanza via fax o e-mail, e dalle presenti Condizioni Generali di Contratto. Tali condizioni e il contratto contengono tutte le intese raggiunte tra Cliente e Flyeralarm inerenti l’oggetto del contratto. Le intese verbali di Flyeralarm precedenti alla conclusione del contratto non sono vincolanti. Le intese verbali intercorse tra Cliente e Flyeralarm saranno sostituite da un ordine scritto digitato nella schermata d’ordine predisposta on-line, salvo non diversamente concordato. Integrazioni o variazioni del presente contratto e delle condizioni generali si intendono effettuate esclusivamente in forma scritta a pena di nullità. Fatta eccezione dei legali rappresentanti o dei procuratori, il personale di vendita di Flyeralarm non è autorizzato a stipulare accordi verbali che modifichino o deroghino contratto e CGV. L’osservanza della forma scritta si ritiene integrata mediante trasmissione dell’ordine a mezzo fax o e-mail. Non sono ammesse altre forme di trasmissione.
3.5. In caso di ordini che prevedano la consegna a soggetti terzi, si considera come “Cliente” ai fini del presente contratto il soggetto che effettua l’ordine. Qualora la fornitura sia effettuata a favore dei terzi, o qualora il destinatario della consegna utilizzi la merce oggetto della fornitura o ne faccia altri usi, sia il soggetto che ha effettuato l’ordine che il terzo destinatario saranno entrambi considerati “Clienti” ai fini delle presenti CGC. Con il conferimento dell’ordine, il Cliente garantisce tacitamente di essere d’accordo con quanto previsto nel presente paragrafo.
3.6. Nel caso di ordini per conto di terzi, indipendentemente se sia stato effettuato in nome proprio in nome altrui, sarà considerato come Cliente cumulativamente sia chi ha eseguito l’ordine, sia il terzo destinatario della fattura. In caso di modifica del destinatario della fattura successivamente all’emissione della stessa ciò comporta l’accettazione tacita del suo contenuto da parte del nuovo destinatario. Conferendo tale incarico il Cliente garantisce tacitamente che esiste l’accordo del destinatario della fattura.

Articolo 4 – Diritto di recesso.

4.1. Per i Clienti che sono Imprenditori e che agiscono nell’esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, non esiste un diritto di recesso.

Articolo 5 – Prezzi, pagamento.

5.1 I prezzi includono l’imballaggio, la spedizione (con eccezione delle spedizioni effettuate di sabato) e l’IVA. Le eventuali imposte doganali e altri oneri similari sono a carico del Cliente.
5.2. Se non è espressamente stato concordato diversamente, valgono i prezzi di Flyeralarm per le consegne dalla sua sede in Bolzano.
5.3. Ove non diversamente concordato espressamente tra le Parti per iscritto, per le consegne effettuate da Flyeralarm il pagamento sarà effettuato in contante contrassegno (con una commissione supplementare pari a 12,20 € (IVA inclusa), con carta di credito (si accettano solo carte VISA, MASTERCARD, AMERICAN EXPRESS con commissione pari al 2% del prezzo netto della merce, e quindi pari ad € 4,82 IVA inclusa), con Pay-Pal, con bonifico urgente dietro fattura (che viene inviata per e-mail e che può essere inclusa nell’accettazione da parte del Fornitore). In caso di ritiro da parte del Cliente presso la nostra sede o presso un negozio partner di Flyeralarm è disponibile il pagamento in contanti o a mezzo bancomat EC (solo EC bancomat italiani).
5.4. In caso di pagamento a mezzo carta di credito l’addebito sul conto corrente del Cliente avviene con l’invio dell’offerta effettuata dal Cliente.
5.5. Il personale tecnico e il personale addetto alla vendita non sono autorizzati a ricevere il pagamento in contanti, ad eccezione di importi fino a € 999,99 per i quali il personale rilascia una ricevuta di pagamento in contanti. Inoltre, i pagamenti con effetto liberatorio sono solo quelli effettuati direttamente al Fornitore o su un conto bancario o postale dallo stesso indicato.
5.6 Il Fornitore si riserva espressamente di non accettare assegni o cambiali. L’accettazione avverrà sempre solo a fini di pagamento. Le spese di sconti e spese per le cambiali sono a carico del Cliente e devono essere corrisposte immediatamente.
5.7 Il pagamento si ha come avvenuto solo nel momento in cui il Fornitore può disporre della somma. In caso di pagamento a mezzo assegni, il pagamento si ha per effettuato solo quando l’assegno è stato incassato e non può più essere ritirato.
5.8. Con riferimento a tutti gli ordinativi possono essere richiesti un adeguato acconto o una garanzia a mezzo fideiussione o carta di credito.
5.9. Lo svolgimento del pagamento con carta VISA e MasterCard avviene attraverso flyeralarm B.V., Ambyerstraat Noord 12, 6225 EE Maastricht, Paesi Bassi, una società affiliata di flyeralarm GmbH

Articolo 6 – Esecuzione dell’ordine – liberatoria da parte del Cliente.

6.1. I dati devono essere forniti nei formati file e in base alle istruzioni relative ai file di stampa indicati dal Fornitore. A tal fine è assolutamente necessario fare riferimento ai Fogli d’istruzione. Per file in formato diverso, il Fornitore non può garantire al Cliente un servizio corretto, salvo questo formato venga approvato per iscritto dal Fornitore. Il Cliente risponde integralmente dell’esattezza di questi dati, anche in presenza di errori nella trasmissione o nei supporti dati, che non siano però imputabili al Fornitore.
6.2 Il Fornitore non ha l’obbligo di sottoporre a verifica ogni caso fornito dal Cliente o da un terzo da questi designato, ciò valendo anche per i dati ed i supporti dati. Tale disposizione non si applica soltanto ai dati chiaramente non elaborabili o non leggibili o in caso di accordo esplicito con il Cliente (se concordata una Verifica Professionale). Per le trasmissioni dei dati il Cliente deve far uso, prima di ogni invio, di programmi di protezione anti virus per computer, del più recente livello tecnico. La protezione dei dati è competenza esclusiva del Cliente. Il Fornitore è autorizzato ad effettuare delle copie dei dati.

Articolo 7 – Illegittimo rifiuto di ricevere la merce - penale.

7.1. Se il ricevimento della merce viene rifiutato senza giusto motivo, il Fornitore matura una penale a suo favore di € 40,00, salvo il maggior danno. Tale importo non è gravato da IVA. Il Cliente ha sempre la possibilità di dimostrare il minor danno. Il Fornitore ha pure la possibilità di dimostrare il maggior danno da reclamare. La merce – l’importo dovuto secondo contratto viene fatturata indipendentemente da quanto sopra indicato.

Articolo 8 –  Consegna- tempo di consegna – consegna parziale – forza maggiore.

8.1 La consegna viene effettuata esclusivamente entro il territorio italiano.
8.2. Per calcolare il giorno di invio occorre far riferimento ai giorni lavorativi (da lunedì al venerdì, nel caso di incarichi particolari, a fronte di una commissione maggiorativa, anche il sabato) e il giorno di invio decorre dal giorno successivo al ricevimento dei dati idonei per procedere alla stampa, all’assenso alla stampa dato entro la deadline prevista e al pagamento integrale della merce (inclusivo di IVA); con la modalità di pagamento anticipato vale come data di pagamento il giorno di accredito sul conto di Flyeralarm S.r.l.
8.3. Il Fornitore è autorizzato ad effettuare delle consegne parziali di prodotti che possano essere utilizzati separatamente, ma che sono compresi in un unico ordine: in tal caso il Fornitore sopporterà le maggiori spese di spedizione che ne deriveranno.
8.4. Il Fornitore non è responsabile per impossibilità di consegna o per ritardi nella consegna qualora questi fossero causati da cause di forza maggiore o da altri eventi non prevedibili al momento della conclusione del contratto (p.e. guasti funzionali di ogni genere, difficoltà nell'approvvigionamento di materiali o energia, ritardi nei trasporti, scioperi, serrate legittime, mancanza di forza lavoro, di energia o di materie prime, difficoltà nel procurarsi le necessarie autorizzazioni delle autorità, interventi delle autorità ovvero il mancato, non conforme o non puntuale rifornimento da parte dei fornitori),, non imputabili al Fornitore. Se tali eventi rendano notevolmente difficoltosa al Fornitore la fornitura o la prestazione e l'impedimento non sia solo di durata temporanea, il Fornitore ha titolo di recedere dal contratto. Per gli impedimenti di durata temporanea, i termini di fornitura e prestazione saranno prorogati o differiti per la durata dell'impedimento, più un congruo termine d'avviamento. Per quanto a seguito del ritardo non sia ipotizzabile per il Committente accettare la fornitura o la prestazione, lo stesso potrà recedere dal contratto con immediata dichiarazione scritta nei confronti del Contraente.
8.5. Se l'impedimento perdura per oltre un mese e comunque non è inferiore a 15 giorni, il Committente ha diritto, posta una congrua nuova scadenza, a recedere dal contratto per la parte di esso non ancora adempiuta. Se il termine di consegna viene prorogato ovvero se il Fornitore è liberato dalle proprie obbligazioni, il Committente non potrà avere alcun diritto di risarcimento danni. Il Fornitore potrà appellarsi alle circostanze ricordate, solo se ne informi tempestivamente il Cliente.  

Articolo 9 – Modifiche successive, prelavorazioni.

9.1. Sono posti a carico del Cliente i costi per le modifiche dell’ordine effettuate dopo l’invio dello stesso da parte del Cliente. Per modifica dell’ordine si intende anche qualsiasi modifica dei dati dell’ordine (intestatario della fattura, indirizzo di consegna, modalità di spedizione, modalità di pagamento, etc…). Le modifiche su richiesta del Cliente vengono quantificate in via forfettaria in € 14,28 (inclusivo IVA), se non è stato diversamente pattuito per iscritto.
9.2. Le modifiche dei dati consegnati o trasmessi, o per simili prelavorazioni, che vengono chieste dal Cliente, sono conteggiate separatamente.
9.3. Il Fornitore è autorizzato, ma non obbligato, ad effettuare autonomamente le necessarie prelavorazioni, in particolare sui dati forniti o trasmessi dal Cliente senza interpellarlo, se ciò viene fatto nell’interesse economico del Cliente o è funzionale al rispetto della data di esecuzione dell’incarico. Qualora i dati del Cliente non corrispondessero alle indicazioni del Fornitore e vi fossero errori nel prodotto finale, non sussiste alcuna responsabilità in capo al Fornitore. Il Cliente dichiara espressamente che questi lavori avvengono a suo rischio. È, pertanto, escluso ogni tipo di contestazione. Questi lavori vengono conteggiati in base al tempo necessario.

Articolo 10 – Revoca dell’ordine, costi.

10.1. La revoca dell’ordine è possibile esclusivamente nei seguenti stati di lavorazione: “Ordine trasmesso”, “File caricati”, “File ricevuti”, “File errati”, “Verifica file ok”, “In attesa di annullamento”, “In attesa di nuovi file”, “Attenzione - file errati”, “Attenzione - file assenti”, “File mancanti CD”, “Autorizzazione di stampa trasmessa”, “Autorizzazione di stampa mancante”, “Attenzione - autorizzazione di stampa mancante”, “Pagamento anticipato ricevuto” e “Attenzione - pagamento anticipato scoperto”. È esclusa la possibilità di revoca in uno stato di lavorazione successivo a quelli sopra precisati..
10.2. Non è possibile revocare singoli ordini contenuti in un unico carrello. Il carrello può essere revocato solo nella sua totalità. Se nel carrello anche solo un prodotto si trova in uno stato di lavorazione successivo a quelli indicati al punto 10.1, non è più possibile una revoca dell’ordine anche se nel carrello vi fosse un altro prodotto in uno stato di lavorazione precedente.
10.3. Le revoche possono essere richieste solo dal Cliente direttamente ed esclusivamente attraverso il suo account personale.

Articolo 11 – Spedizione - Passaggio del rischio - Luogo di adempimento

11.1. Ove non diversamente concordato in maniera espressa, il Fornitore determina secondo la propria discrezionalità la modalità di spedizione più adatta e l’impresa di trasporti.
11.2. Il rischio passa al Committente al più tardi con la consegna dell'oggetto di fornitura (dove fa fede l’avvio della procedura di carico) allo spedizioniere, trasportatore o altrimenti a terzi designati all'effettuazione della spedizione. Ciò si applica anche allorquando si effettuano forniture parziali o il Contraente abbia assunto ancora altre prestazioni. Se la spedizione o la consegna ritarda per volere del Committente o in seguito ad una circostanza, la cui origine è da ricercarsi presso il Committente, il rischio passa al Committente con l'avviso di pronto alla spedizione. I costi di magazzino successivi al passaggio del rischio sono sostenuti dal Committente. In caso di stoccaggio da parte del Contraente, i costi di magazzino comportano una percentuale dell'importo in fattura degli oggetti di fornitura da immagazzinare, per ogni settimana trascorsa. Flyeralarm si riserva il diritto di far valere, dietro dimostrazione, ulteriori e maggiori spese di stoccaggio.
11.3. Luogo di adempimento di tutte le obbligazioni che derivano dal contratto è Bolzano (Italia).

Articolo 12 – Diritti del Cliente per vizi/garanzia.

12.1. Il Cliente è sempre tenuto a verificare la conformità della merce. Ogni rischio di errore si traferisce sul Cliente nel momento in cui lo stesso dichiara di essere pronto per la realizzazione/per la stampa dei prodotti, a meno che non si tratti di un errore sorto nel processo di realizzazione successivo all’autorizzazione alla realizzazione/stampa o che era riconoscibile. Lo stesso vale per tutte le dichiarazioni di liberatoria rilasciate dal Cliente.
12.2 Gli oggetti forniti devono essere meticolosamente esaminati subito dopo la consegna al Committente o al terzo da lui designato. Essi si considereranno approvati, se non sarà pervenuto al Contraente in forma scritta, anche via fax o e-mail, un ricorso per vizi della cosa relativo a vizi palesi o altri vizi, riconoscibili all'atto di un'immediata meticolosa ispezione, entro otto giorni lavorativi dalla cessione dell'oggetto di fornitura o altrimenti entro otto giorni lavorativi dalla scoperta del vizio o dal momento in cui sia stato possibile al Committente riscontrare il vizio nel normale utilizzo dell'oggetto di fornitura, senza ispezione più accurata.
12.3. L’obbligo di ispezione della merce riguarda anche i prodotti in fase di pre-lavorazione e di lavorazione, inviati al Cliente per sottoporli a correzione.
12.4. Se la merce consegnata presenta dei vizi, il Cliente può chiedere a Flyeralarm in prima battuta solo l’eliminazione dei vizi o la consegna di merce non viziata. Essendo il Cliente un Imprenditore, Flyeralarm ha la facoltà di scegliere tra la sostituzione del bene e la consegna di nuova merce (presupposto per la nostra responsabilità è che non si tratti di un vizio di lieve entità). Se uno o entrambi di questi rimedi fossero impossibili o eccessivamente onerosi, Flyeralarm ha la facoltà di rifiutarli. Flyeralarm può in ogni caso rifiutare di provvedere al rimedio richiesto dal Cliente se questi non ha adempiuto agli obblighi di pagamento in maniera tale da coprire il valore della parte di prestazione viziata.
12.5. Saranno a carico di Flyeralarm le spese necessarie per l’adempimento tardivo, in particolare le spese di trasporto e spedizione (la strada più economica), le spesse di lavoro e di materiale; è escluso che siano a carico di Flyeralarm le spese aggiuntive che sorgono per lo spostamento della merce in un luogo diverso da quello stabilito per l’adempimento. A richiesta di Flyeralarm, la merce di cui sia stata rifiutata la consegna deve essere restituita a spese del Cliente. Flyeralarm non accetterà merce in restituzione che comporti spese a carico dello stesso.
12.6. Se i rimedi previsti dall’art.12.4 non sono possibili o hanno arrecato notevoli inconvenienti al Cliente, o se Flyeralarm abbia rifiutato il rimedio indicato, il Cliente può chiedere, a sua scelta - secondo quanto previsto dal diritto applicabile, la risoluzione del contratto o la riduzione del prezzo o il risarcimento dei danni o il risarcimento delle spese inutilmente sostenute. Sono esclusi o limitati, in conformità a quanto previsto all’articolo 14, diritti del Cliente ulteriori rispetto a quelli sopra indicati derivanti dallo stesso titolo.
12.7. Il termine di garanzia è di 12 mesi dalla consegna del bene. Se è necessario un collaudo, il termine decorre dall’esecuzione del collaudo. Nel caso in cui i prodotti siano, per accordi delle parti, usati, vale la clausola “visto e piaciuto”, con la facoltà del venditore alla sostituzione dei pezzi rotti per accertato difetto del materiale ed esclusione del diritto del compratore di chiedere la risoluzione ed il risarcimento dei danni.
12.8. Nessuna delle clausole sopra indicate ha come scopo la modifica del regime dell’onere della prova come previsto dalla normativa vigente e dall’interpretazione data di Tribunali.

Articolo 13 – Caratteristiche specifiche della produzione – Reclami

13.1. Non potranno essere contestate dal Cliente differenze di lieve entità rispetto all’originale che si venissero a creare in tutti i processi produttivi.
In particolare questo vale per:
- lievi differenze di colore tra due o più ordini,
- lievi differenze di colore rispetto ad un ordine precedente,
- lievi differenze di colore tra singoli fogli di stampa nell’ambito di uno stesso ordine,
- lievi tolleranze di taglio e di piega (= variazioni dal formato finale aperto oppure dal formato finale piegato); in particolare Riviste, Brochure, Libri con allestimento a due punte metalliche o a punti metallici omega così come per buste portaposate fino a 4 mm dal formato finale, tutti i restanti Libri e Brochure fino a 2 mm dal formato finale, per Tovaglioli fino a 1,5 mm dal formato finale, Tecnica pubblicitaria 1-2% dal formato finale, tutti gli altri prodotti fino ad 1 mm dal formato finale,
- lievi differenze di colore tra il blocco interno e la copertina per le Riviste.
- lieve decentramento della verniciatura UV a zona (fino a 0,3 mm) rispetto al soggetto di stampa.
Lo stesso vale, per motivi legati alla tecnologia utilizzata, per il confronto tra modelli originali diversi, ad esempio bozze e output di stampa (anche se di realizzazione del Fornitore), e il prodotto finale.
13.2. Per motivi di produzione, non è possibile tener conto, in fase di piazzamento del file sulla plancia, della direzione di fibra della carta. Ne consegue che una lieve tendenza della carta a spaccarsi in fase di piega o cordonatura come anche differenze di compattezza ovvero di rigidità del prodotto sono fattori da preventivare ed accettare e, pertanto, non soggetti a reclamo.
13.3. In caso di spedizione ad un unico indirizzo di consegna: la fornitura non può essere contestata dal cliente se la merce viene fornita con un margine di eccesso o difetto fino al 5%. Rientrano in detta ipotesi anche carta da macero, fogli di avvio stampa, copia per la messa a punto di macchine per lavorazioni ulteriori, sfridi di produzione, dei fogli superiori ed inferiori non scartati.
13.4. In caso di spedizione a più indirizzi di consegna: la fornitura non può essere contestata dal cliente se la merce viene fornita con un margine di eccesso o difetto fino al 5%, per ogni indirizzo di consegna. Rientrano in detta ipotesi anche carta da macero, fogli di avvio stampa, copia per la messa a punto di macchine per lavorazioni ulteriori, sfridi di produzione, dei fogli superiori ed inferiori non scartati.
13.5. Nel caso in cui la natura del materiale impiegato non corrisponda a quella di cui all’ordine, il Fornitore risponde limitatamente al valore dell’ordine.

Articolo 14 – Diritto di recesso e ulteriore responsabilità del Fornitore.

14.1. Il diritto legale di recesso del Cliente non può essere escluso, né limitato, a parte nei casi previsti all’articolo 12. Allo stesso modo non possono essere esclusi o limitati i diritti che spettano per legge o da contratto a Flyeralarm.
14.2. Flyeralarm risponde in maniera illimitata solo in caso di dolo o colpa grave (anche per fatti commessi da parte dei suoi legali rappresentanti o dei suoi collaboratori), nonché per i danni alla persona, che derivino da una violazione colposa dei propri obblighi da parte di Flyeralarm, o da una violazione dolosa o colposa dei propri obblighi da parte dei legali rappresentanti e dei collaboratori di Flyeralarm. Flyeralarm risponde parimenti in maniera illimitata nel caso in cui abbia fornito delle garanzie specifiche e il vizio riguardi proprio uno degli elementi garantiti. Non vi sono limitazioni nemmeno in caso di una fattispecie generatrice di pericolo (ed in particolare secondo la disciplina in materia di tutela da prodotti difettosi). Sono escluse tra le parti azioni di regresso per danni patiti da utilizzatori terzi e consumatori come previste dell’art. 131 del Codice del Consumo (Decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206).
14.3. Nell’ipotesi di una diversa violazione colposa delle obbligazioni essenziali da parte di Flyeralarm, questo risponde limitatamente ai danni contrattualmente prevedibili.
14.4. E’ esclusa ogni altra responsabilità del Fornitore - a prescindere da quale ne sia il fondamento giuridico (in particolare in caso di violazione di obbligazioni secondarie o accessorie del contratto, in caso di illeciti civili o di responsabilità ex delicto).
14.5. Lo stesso (esclusioni, limitazioni e eccezioni) vale per i diritti derivanti da responsabilità precontrattuale.
14.6. L’esclusione o la limitazione della responsabilità del Fornitore vale anche a favore dei suoi preposti e legali rappresentanti.
14.7. Gli obblighi essenziali del contratto sono quelle obbligazioni che determinano la causa ed il tipo del contratto e sul rispetto delle quali ciascuna parte può fare affidamento; si tratta, cioè, dei diritti e doveri essenziali, che costituiscono i presupposti per l’adempimento contrattuale e che sono indispensabili per il raggiungimento dello scopo contrattuale.
14.8. Nessuna delle clausole sopra indicate ha come scopo la modifica del regime dell’onere della prova come previsto dalla normativa vigente e dall’interpretazione data di Tribunali.

Articolo 15 – Compensazione, restituzione del pagamento e cessione.

15.1 Il Cliente potrà procedere a compensazione tra crediti e debiti, solo quando questi siano incontestati o legalmente accertati. Il Cliente ha diritto a trattenere l’importo anche nell’ipotesi in cui le sue pretese derivino dallo stesso rapporto contrattuale.
15.2 Non è consentita la cessione del credito del Cliente vantato nei confronti del Fornitore

Articolo 16 – Fatturazione elettronica.

16.1 Il Cliente acconsente alla trasmissione della fattura per via elettronica.
16.2 Le fatture vengono da noi emesse con riserva di possibili errori. Possiamo emettere una nuova fattura corretta entro e non oltre sei settimane dalla ricezione della fattura da parte del Cliente. Il Cliente deve richiederci la modifica della fattura per iscritto e indicare le voci di fattura contestate entro e non oltre il termine di sei settimane. Allo scadere delle sei settimane dalla ricezione della fattura da parte del Cliente, essa si considera accettata; in seguito non sarà più possibile apportare alcuna modifica. Ciò si applica anche per modifiche richieste in merito all’intestatario della fattura o all’indirizzo di fatturazione. Il periodo di sei settimane non inficia l'obbligo di pagamento né di denuncia dei vizi entro il termine di scadenza più breve sancito nelle presenti Condizioni Generali di Contratto.

Articolo 17 – Riservato dominio.

17.1. L'accordo di riservato dominio che segue serve a garanzia di tutti i crediti presenti e futuri del Fornitore nei confronti del Cliente in virtù del rapporto di fornitura in essere tra le parti relativamente a prodotti di stampa (comprensivi di crediti di saldo che derivano da un conto corrente dedicato a questo rapporto di fornitura).
17.2 La merce fornita dal Fornitore al Cliente rimane di proprietà del Fornitore fino al pagamento integrale di tutti i crediti garantiti. La merce, ivi inclusa quella rientrante nel riservato dominio che trova applicazione ai sensi della presente clausola, viene di seguito definita “merce riservata”.
17.3. Il Cliente conserva la merce riservata a titolo gratuito per il Fornitore.
17.4. Nella regolare prassi commerciale il Cliente è autorizzato a lavorare o alienare la merce oggetto di riserva sino al momento dell’eventuale risoluzione per inadempimento di cui all’articolo 16.9. Non è consentito dare in pignoramento e a garanzia merce oggetto di riserva.
17.5 Se la merce riservata viene lavorata dal Fornitore, si conviene allora che la lavorazione ha luogo in nome e per conto del Cliente in qualità di produttore e che il Fornitore acquisisce immediatamente la proprietà ovvero – quando la lavorazione avviene con materiali di più produttori o il valore del bene lavorato è maggiore del valore della merce riservata – la comproprietà (proprietà frazionata) del bene di nuova creazione, nel rapporto del valore della merce riservata rispetto al valore del bene di nuova creazione. Per il caso in cui non dovesse intervenire per il Fornitore una simile acquisizione di proprietà, il Cliente trasferisce in garanzia al Fornitore sin dalla sottoscrizione delle CGC la sua futura proprietà o comproprietà - in relazione al presente rapporto – il bene di nuova creazione. Se la merce riservata viene unita o inscindibilmente miscelata con altri beni  in un oggetto unitario, essendo uno degli altri beni da ritenersi come bene principale, allora il Fornitore cederà al Cliente, per quanto il bene principale gli appartenga, la comproprietà pro-quota sul bene unitario, nel rapporto di cui al 1° capoverso.
17.6 Nel caso di successiva vendita della merce riservata, il Cliente cede già ora a titolo di garanzia al Fornitore il credito risultante dalla vendita nei confronti dell'acquirente – in caso di comproprietà del Fornitore sulla merce riservata, in misura proporzionale alla quota di comproprietà. Lo stesso vale per altri crediti che intervengano al posto della merce riservata oppure sussistano altrimenti in riferimento alla merce riservata, quali ad esempio per i diritti derivanti da contratti assicurazione o diritti per indebita manipolazione in caso di smarrimento o distruzione. Il Fornitore dà irrevocabile facoltà al Cliente di riscuotere in proprio nome e conto i crediti ceduti al Cliente. Il Fornitore può revocare questa autorizzazione all'incasso solo nel caso d'uso della merce.
17.7 In caso in cui vi fosse apprensione della merce, oggetto di riserva di proprietà da parte di terzi – in particolare dell’Ufficiale Giudiziario nell’ambito di procedimenti di esecuzione forzata – il Cliente deve fare presente dell’esistenza della riserva di proprietà e deve immediatamente avvisare il Fornitore, affinché questi possa far valere i propri diritti.
17.8. il Fornitore libererà a propria discrezione la merce oggetto di riserva, così come i beni ad essa subentranti, se il valore della merce supererà di oltre il 50 % le prestazioni che devono essere garantite ai sensi delle presenti CGC.
17.9. In caso di violazione delle obbligazioni contrattuali da parte del Cliente – in particolare nel caso di mancato o ritardato pagamento – il Fornitore avrà diritto di risolvere il contratto e di chiedere la consegna della merce oggetto di riserva di proprietà.

Articolo 18 – Prassi commerciali

Salvo diversa pattuizione tra il Fornitore e il Cliente, nella prassi commerciale si applicheranno gli usi dell’industria tipografica (ad esempio: nessun dovere di rilascio di semilavorati quali dati, litografie, o lastre zinco grafiche realizzati per il prodotto finale).

Articolo 19 – Tutela dei dati e Supporto dati.

19.1. Tutti i materiali conferiti o trasmessi dal Cliente, in particolare, modelli, dati e supporto dati, saranno archiviati dal Fornitore oltre la data di consegna del prodotto finale solo a seguito di esplicito accordo e a fronte del pagamento di una commissione. Qualora i materiali conferiti debbano essere assicurati, in mancanza di accordo tra le parti, dovrà provvedervi il Cliente.
19.2. I dati su CD/DVD come anche altre documentazioni d‘ordine non potranno essere restituiti.
19.3. Ai fini del trattamento dei dati personali e alla cookie policy si rinvia all’allegato, di cui si prega di prendere visione, cliccando qui.

Articolo 20 – Diritti dei terzi, esenzione delle responsabilità.

20.1. Il Cliente garantisce che il progetto (ed in particolare dati di testo e di immagini), contenuto e materiali vari, che vengono inviati al Fornitore, non violano alcun diritto d’autore, marchio, brevetto, o altri diritti di natura intellettuale di terzi, nonché ogni tipo residuale di diritti di terzi, tra cui i diritti della personalità.
20.2. Il Cliente dichiara in essere in possesso dei diritti di duplicazione e riproduzione della documentazione e dei dati consegnati.
20.3 . Il Cliente terrà indenne, a prima richiesta, il Fornitore e i suoi clienti da rivendicazioni di terzi per violazioni di diritti di terzi e si obbliga a risarcire ogni danno che sarà cagionato al Fornitore, tra cui anche i costi per la difesa legale e tecnica (spese legali, spese giudiziali, e spese di consulenza).

Articolo 21 – Diritto applicabile, Foro competente.

21.1. Per le presenti Condizioni Generali di Contratto e qualsiasi rapporto giuridico tra Fornitore e Cliente trova applicazione la legge della Repubblica Italiana.
21.2 Non trova applicazione la Convenzione delle Nazioni Unite per i contratti sulla compravendita internazionale di merci dell’11.04.1980 (CISG).
21.3. Se il Cliente è un Imprenditore, o una persona giuridica di diritto di pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, la competenza territoriale per le controversie derivanti dal presente rapporto contrattuale è attribuita in via esclusiva al Tribunale di Bolzano. In tutte le altre ipotesi il Fornitore ha la facoltà di convenire alternativamente il Cliente davanti ad ogni ulteriore Tribunale che sia competente in base alle norme di legge.
21.4. Qualora una previsione delle presenti condizioni o una previsione negli eventuali diversi accordi conclusi tra Cliente e Fornitore, dovesse essere o risultare nulla, la validità di tutte le altre disposizioni o pattuizioni non ne sarà lesa.
21.5. Modifiche ed integrazioni delle presenti CGC sono ammesse solo in forma scritta, a pena di nullità. Ciò vale anche per la modifica della presente clausola della forma scritta.