+39 02 36 00 00 15 lun - ven dalle ore 08:00 alle 19:00 Spedizione gratuita Servizio Overnight
Manifesti (stampa offset a partire da 50 esemplari)

Manifesti (stampa offset a partire da 50 esemplari)


Sia che tu faccia pubblicità ai tuoi prodotti o a un evento, li esponga in una vetrina o li attacchi a tramezzi, quando passi davanti ai manifesti non puoi fare a meno di notarli. Tanto meno i tuoi clienti. Perché più sono grandi, più si notano.
 

  • vasta scelta di formati
  • numerosi materiali per interni o esterni
  • anche con verniciatura sul fronte
 

Per ogni articolo viene stampato un solo motivo grafico.
Con i manifesti 4/4 colori (stampa f/r) può trasparire il retro.


Ecco come si procede con l'ordine

Manifesti (stampa offset a partire da 50 esemplari) - ordina

1. Formato

DIN A4
(21 x 29,7 cm)
seleziona
DIN A3
(29,7 x 42 cm)
seleziona
DIN A2
(42 x 59,4 cm)
seleziona
DIN A2 lungo
(29,7 x 84 cm)
seleziona
DIN A1
(59,4 x 84 cm)
seleziona
DIN A1 lungo
(42 x 118,8 cm)
seleziona
DIN A0
(84 x 118,8 cm)
seleziona
F4 formato mondiale
(89,5 x 128 cm)
seleziona
17 x 59 cm
seleziona
50 x 70 cm
seleziona
70 x 100 cm
seleziona
100 x 140 cm
seleziona
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Adobe Creative Cloud

Adobe Creative Cloud

15% più economico

Come cliente FLYERALARM risparmi il 15 % sui prodotti Adobe Creative Cloud.

Adobe Productivity Tools
Crea prodotti di stampa in modo rapido e semplice

Ora è ancora più rapido creare i tuoi progetti con il plugin gratuito InDesign, grazie a modelli pratici incluse tutte le impostazioni che ti servono per l'esportazione.

Il manifesto - una storia di successo

Il manifesto è uno dei mezzi di comunicazione più antichi, fu addirittura nel XV secolo che si iniziò ad utilizzarlo. Con l'avvento della litografia, sviluppata alla fine del XVIII secolo, il manifesto fece un grande salto avanti, in quanto fu possibile stamparli in formati più grandi e a colori. Grazie a perfezionamenti tecnici e a materiali sempre meno costosi, il manifesto continuò ad affermarsi nei decenni successivi fino a raggiungere per qualche tempo il suo apice alla fine del XIX secolo, nel pieno dell'industrializzazione.

L'economia e la cultura stimolavano costantemente nuove conquiste da pubblicizzare. Ciò valeva per generi alimentari ed abbigliamento oltre che per il teatro e il cinema. Nello stesso periodo anche il manifesto come strumento di propaganda politica veniva utilizzato sempre più frequentemente.
 
Dopo la fine della Seconda guerra mondiale, con il miracolo economico degli anni '50 e la crescita del potere di acquisto, riprendeva la pubblicità massiccia di prodotti su manifesti sempre più variopinti e sempre più grandi. Un trend che continua ancora oggi.

Stampa manifesti in offset su FLYERALARM

Tra i formati a catalogo, i più gettonati sono quelli nei formati 70x100 e 100x140, le dimensioni ideali per poster da affissione. La caratteristica principale di manifesti e poster è proprio la loro versatilità, in quanto sono infinite le modalità e di utilizzo di questo mezzo pubblicitario. Per soddisfare ogni singola necessità, ti mettiamo a disposizione 12 dimensioni diverse tra le quali scegliere per creare il manifesto perfetto.

Patinata o lucida? Quale grammatura? In generale la scelta della carta deve seguire il gusto del cliente e dell’utilizzo del prodotto finito: per l’uso esterno ci permettiamo però di consigliare la carta 115g da affisso, resistente all’acqua e impenetrabile alla luce.

Su richiesta, i manifesti sono disponibili anche con verniciatura sul fronte.

Caratteristiche e vantaggi della stampa offset

L’offset è una tecnica di stampa indiretta, che cioè non avviene trasmettendo direttamente dalla matrice alla carta bensì tramite il funzionamento combinato dei tre cilindri di stampa. Fornisce la massima precisione e garantisce risultati eccezionali su ogni tipo di carta, non solo su quelle lisce.

La stampa offset è adatta in caso di stampa di grandi quantità di esemplari, quando cioè la stampa digitale, a causa dei costi più elevati, non è più conveniente.

In generale la qualità della stampa offset è migliore di quella digitale, anche se con l’evolversi di quest’ultima la differenza qualitativa è ormai minima, se non impossibile da vedere ad occhio nudo.